SharePoint

Skip Navigation LinksUn nuovo Istituto religioso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per dirimere la lunga diatriba burocratica tra i Vescovi e Roma, era necessario che Suor Maria Eufrasia avesse un appoggio nella Città Eterna e questo avvenne nella persona del Cardinale Carlo Odescalchi. Nell'autunno del 1834, una lettera del presule informava la superiora che il suo proposito di unificazione dell'opera del "Buon Pastore" sarebbe andato a buon fine, definendo così la nascita di un nuovo Istituto religioso. Furono comunque tempi difficili per Suor Maria Eufrasia che propose alla comunità di Angers, un vero e proprio atto quotidiano di affidamento a Maria, con queste parole: "Mia tenera madre Maria, se l'opera del Buon Pastore deve procurare la gloria del vostro Figlio divino e la salute delle anime redente con il prezzo del suo sangue, degnatevi prenderla sotto la vostra protezione,

 

nasconderla nel vostro cuore e farla riuscire!".

Finalmente, il 9 gennaio del 1835 è redatto il riconoscimento a Roma: la superiora del Buon Pastore d'Angers era da considerarsi Superiora Generale di tutte le case già aperte o da fondarsi in avvenire, a cominciare dalla Casa Madre di Angers. Tale approvazione valeva per tutto il mondo! Il Papa Gregorio XVI aveva seguito con attenzione tutta la

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 vicenda e un giorno chiese al Cardinal Odescalchi: "Quante lettere d'accusa abbiamo ricevuto contro la superiora del Buon Pastore?". "Tredici, Santità" rispose il Cardinale. E il Papa soggiunse: "E che dice la superiora per rispondere agli accusatori?". "Nulla, Santità" ribatté il porporato. "Allora – disse il Papa – la verità sta certamente dalla parte di Suor Maria Eufrasia!".

Era una giornata tersa ma gelida l'8 febbraio del 1835, quando giunse la notizia ad Angers. Nella cappella del Buon Pastore d'Angers, un rito semplice, ma ricco d'emozione, annunciava la notizia giunta da Roma. La superiora era insieme allo stuolo delle sorelle biancovestite; un leggero velo scendeva sulle spalle... Da quel giorno le suore si sarebbero chiamate per sempre e in ogni luogo, le Suore del Buon Pastore!